Scoprire la Sardegna.NET

By SARDINIA PORTAL WWW.SARDINIAPORTAL.COM
Carattere

Austis

Austis Ŕ un piccolo paese della Provincia di Nuoro, situato nella Sardegna centrale. Confina con i territori di Sorgono, Teti, Tiana, Olzai, Nughedu Santa Vittoria e Neoneli. Adagiato alle falde del Gennargentu, a circa 750 metri d'altitudine, possiede un territorio caratterizzato da rocce granitiche di suggestiva bellezza. La vegetazione Ŕ costituita da rigogliosi boschi di leccio, querce oltre alle essenze tipiche della macchia mediterranea.

Come arrivare a Austis:

In auto:
- da Cagliari si percorre la SS 131 sino allo svincolo Sanluri, ci si immette nella SS 128 passando per Villaurbana e Samugheo per poi arrivare ad Austis.
- da Sassari si percorre la SS 131 verso Abbasanta, passando per Ghilarza sino ad arrivare ad Austis.
- da Oristano si percorre la SS 131 verso Paulilatino, ci si immette poi nella SP 15 passando per Tadasuni, Sorradile, Nughedu Santa Vittoria fino ad arrivare ad Austis.
- da Nuoro si procede in direzione Ottana, si continua per Olzai fino ad arrivare ad Austis.

La Storia:

Durante il Medioevo Austis apparteneva alla curatoria di Barbagia di Ollolai, nel regno giudicale di Arborea. Nel 1420 divent˛ un paese del Regno catalano - aragonese di Sardegna e fu posto sotto il controllo del re fino al 1461 quando venne unito al merchesato di Oristano, sotto il dominio dei Cubello. Nel 1470, estinti i Cubello e fino al 1477, pass˛ a Leonardo de Alagon. Nel 1478 il paese venne donato a Pietro Pujades e alla sua morte l'incontrada di Austis venne devoluta alla Corona. Nel 1504 Austis venne concesso a Matteo Arbosich e nel 1580 una sua erede lo port˛ in dote a Bernardino Cervellon. Nel 1720 il Regno di Sardegna pass˛ sotto il controllo della Casa Savoia. Nel 1788 Austis pass˛ agli Amat fino al suo riscatto, avvenuto nel 1838. Austis appartiene all'Archidiocesi di Oristano.

 

Multimedia

Vedi la Galleria Fotografica

 
 
 
Share on Google+
condividi su twitter