Scoprire la Sardegna.NET

By SARDINIA PORTAL WWW.SARDINIAPORTAL.COM
Carattere

Belvė

Belvė č un piccolo e grazioso paesino nel cuore della Barbagia di Belvė, nella provincia di Nuoro. Confina con i territori di Desulo, Tonara, Sorgono, Atzara, Meana Sardo e Aritzo. Il paese, che grazie alla sua favorevole posizione e alle particolari caratteristiche ambientali vanta un clima piacevole e salubre, possiede un territorio con una ricca e variegata vegetazione costituita da roveri, lecci, ginepri e ulivi, ma anche da splendidi boschi di noci, castagni, noccioli, che assicurano ottimi e rinomati prodotti. Belvė conserva un accogliente centro storico che conserva la fisionomia del passato, con strade in acciottolato su cui si affacciano le antiche casette tradizionali.

Come arrivare a Belvė:

In auto:
- da Cagliari si percorre la SS 131 sino allo svincolo per Furtei, continuando per Barumini, Laconi, per poi arrivare a Belvė.
- da Sassari si percorre la SS 131 verso Nuoro si continua quindi in direzione Fonni, per poi arrivare a Belvė.
- da Oristano si percorre la SS 131 arrivando allo svincolo per Furtei, continuando per Barumini, Laconi, per poi arrivare a Belvė.
- da Nuoro si procede in direzione Fonni, per poi arrivare a Belvė.

La Storia:

Durante il Medioevo Belvė faceva parte della curatoria di Belvė o Meana, nel Regno giudicale di Arborea, di cui fu anche capoluogo. Nel 1420 Belvė entrō a far parte del Regno catalano-aragonese di Sardegna e venne concesso in feudo a Ferdinando Pardo. Nel 1480 i Pardo cedettero il feudo alla Corona che lo concesse poi a Giovanni Pages. Nel 1496 il paese venne inglobato nel Patrimonio Regio entrando a far parte dell'incontrada della Barbagia di Belvė. Dopo il 1767 le sue rendite vennero concesse alla famiglia dei Lostia, fino al riscatto avvenuto nel 1838. Belvė appartiene all’Archidiocesi di Oristano.

 

Multimedia

Vedi la Galleria Fotografica

 
 
 
Share on Google+
condividi su twitter