Scoprire la Sardegna.NET

By SARDINIA PORTAL WWW.SARDINIAPORTAL.COM
Carattere

Cabras

Cabras è un comune della provincia di Oristano, compreso nella storica regione del Campidano di Oristano, nella Sardegna occidentale. Confina con i territori di Riola Sardo, Nurachi, Oristano e Santa Giusta.
Cabras, che si sviluppa sulle rive del´omonimo stagno, è inserito in un contesto paesaggistico e naturalistico di enorme rilevanza, con una zona costiera di rara e incontaminata bellezza che si affaccia sul Golfo di Oristano comprendendo la bellissima penisola del Sinis e gli isolotti del Catalano e di Mal di Ventre.
Cabras, che è particolarmente conosciuto per la presenza di Tharros, importante sito archeologico, è è rinomata anche per la produzione di prodotti ittici, tra cui spicca la bottaga di muggine.
Appartiene al comune di Cabras la frazione di Solanas.

Come arrivare a Cabras:

In auto:
- da Cagliari si percorre la SS 131 in direzione Oristano, proseguendo fino ad arrivare a Cabras.
- da Sassari si percorre la SS 131 in direzione Macomer, proseguendo poi per Ghilarza e San Vero Milis, fino ad arrivare a Cabras.
- da Oristano si percorrono le SP 1 e 3 fino ad arrivare a Cabras.
- da Nuoro si percorre la SS 131 in direzione Ottana, proseguendo poi per Sedilo, Ghilarza, Paulilatino e Bauladu fino ad arrivare a Cabras.

La Storia:

Cabras durante il periodo medievale apparteneva alla curatoria di Campidano Maggiore o Cabras, nel regno giudicale di Arborea e veniva verosimilmente chiamato Capras o Masone del Capras. Nel 1410 diventò un paese del Regno catalano-aragonese di Sardegna e venne concesso in feudo a Leonardo Cubello che lo unì al marchesato di Oristano. Nel 1470, all´estinzione dei Cubello, Cabras passò a Leonardo de Alagon al quale fu però poi confiscato per ribellione verso il vicerè. Dopo la battaglia di Macomer Alagon si diede alla fuga, ma venne poi imprigionato a Jativa fino alla sua morte. Nel 1479 il paese diventò un feudo del Patrimonio Reale. Nel 1509 e nel 1515 Cabras subì i pesanti attacchi del Musulmani e poiché questi fatti rischiavano di causarne lo spopolamento, coloro che rimaneva ad abitare lì venivano esentati dal pagamento delle tasse. Per poter comunque contrastare le incursioni barbariche gli abitanti Cabras organizzarono dei corpi militari. Nel 1637 il paese venne occupato dalle truppe francesi di Enrico di Lorena conte d´Harcourt, mentre nel 1652 venne colpito dalla peste.
Nel 1713 Cabras venne concesso in feudo a Giovanni Antioco Atzori, ma dopo una lunga contesa gli abitanti ottennero di entrare a far parte per cento anni del Patrimonio Regio. Nel 1805 il paese venne concesso a Damiano Nurra di Oristano, marchese d´Arcais; venne poi ereditato dal nipote Francesco Maria Flores Nurra che lo mantenne fino al riscatto del 1838. Cabras appartiene alla Diocesi di Oristano.

 

Multimedia

Vedi la Galleria Fotografica

 
 
 
Share on Google+
condividi su twitter